Una befana per Valeria

La colomba di nonna Calzetta è atterrata sul davanzale della casa di Valeria. Reca un messaggio urgente: Vieni subito. sono gravemente ferita! Valeria ,sbianca in volto. Cosa sarà successo? Corre a preparare un piccolo bagaglio e si precipita in auto per raggiungere il Bosco di rovo. . Guidando come una folle, in poco tempo arriva [...]

Nonna Calzetta in viaggio sul suo cigno per una missione di soccorso ed altro.

Nonna Calzetta a naso in su guarda il cielo. Nuvole minacciose e freddo intenso è l'annuncio della primavera? -Ma insomma non è possibile che la primavera non sia ancora arrivata ! Ma dove si è nascosta ?- Nonna Calzetta è veramente contrariata perché tutto intorno ricorda l'Inverno, con freddo ,neve ,mani fredde e camini accesi. [...]

La casa delle bambole.

Nella periferia di un grosso paese c'è una casetta circondata da cespugli di Lillà e Rose rosse profumate di vaniglia. In quella casetta vive Ru ,una giovane donna . La casa apparteneva ai nonni che sino alla vecchiaia se ne sono presi cura compreso il bel giardino popolato di uccelli canterini. Ma Ru non fa [...]

Folletti,Elfi e marziani all’opera per la fabbrica di Babbo Natale.

Siamo nella dimora di Babbo Natale ogni cosa andava per il meglio in attesa delle consegne di Natale. Nella fabbrica fervevano i lavori e bambole ,soldatini ,orsacchiotti ed ogni tipo di giocattolo si stava stoccando nelle lunghe scaffalature dei magazzini. Un giorno il capo degli Elfi cercava una bella idea per offrire qualche gioco nuovo [...]

Dolcepanna e l’uccellino azzurro.

Sotto la grande quercia c'era una casetta,piccola,piccola come i suoi abitanti:una famiglia di topolini. Mamma topolina dal nome molto grazioso ,Musetta, era in procinto di far nascere i suoi figlioletti,mentre babbo,Codamozza,girava in tondo nella stanzetta dei futuri topolini. Macinava passi su passi nervosamente,pensando e ripensando ai nomi che avrebbe dovuto dare alla sua prole. La [...]

CUOR di LEONE

Era una piovosa giornata d'autunno. Tutto intorno era silenzio, e solo lo scrosciare dell'acqua era in quel momento la musica della natura. L'acqua scorreva giù dalle colline e gonfiava i torrenti. I ciottoli, dall'impeto dell'acqua, rotolavano verso il piano, scoperchiando i rifugi di vermi e lumache che lì sotto si riparavano. Un lombrico corse a [...]